Manteniamo alto il valore di Comunicare

In questi tempi più di ogni altro, viviamo e respiriamo il clima delle difficoltà economiche nel riuscire a sostenere le nostre attività commerciali e mantenere monitorato l’interesse verso il nostro negozio e i nostri prodotti.

Molte attività professionalmente non riescono in questo difficile compito e spesso l’affitto troppo alto è la prima importante causa che mette in ginocchio un attività e porta il titolare ad abbandonare il mondo del commercio e di conseguenza chiudere il loro negozio.

In molte vie del centro e non solo i negozi vuoti e le loro vetrine abbandonate alimenta e intensifica questo clima di sconforto e avvilimento con il rischio di affievolire e abbandonare il senso del bello per noi stessi e per le nostre città oltre a sminuire la volontà dell’ impegno quotidiano di alzare una saracinesca e creare comunicazione con un proprio stile e un proprio modo di fare innovazione.

“Comunicare”… la vetrina è un contenitore che potenzialmente comunica, riesce se fatto con professionalità a modulare dei discorsi creativi oltre che commerciali e trasmettere delle “emozioni” a volte anche molto forti da porci delle domande o farci sorridere benzina per il nostro vivere. Personalmente ritengo che fare una rivalutazione su queste condizioni sia un giusto modo per mantenere alta l’immagine dei negozi chiusi e alto il valore di Comunicare.